Area Oro

L’Area Oro è da sempre il fulcro della “movida” della Fiera del Soco e anche uno spazio in cui si incrociano tante attività: per tradizione è ospitata la Mostra espositiva con i suoi 3500 metri quadrati di mercato coperto e 150 aziende espositrici, ci sono poi le storiche “baracche”, quest’anno cinque, che propongono i piatti della tradizione veneta, ma anche tante altre proposte gustose, fra le quali il pesce, c’è lo stand di Profumo di Pane dove si realizzano prodotti da forno per raccogliere fondi da devolvere ad un’associazione no profit, c’è lo stand di Pizza del Soco e Birra Antoniana del Soco e molto altro ancora.

Più di tutto però è l’area del ritrovo, del divertimento e del “tirar tardi” fra uno stand e l’altro, sorseggiando qualche buon cocktail, una buona birra o mangiando qualcosa di veloce, ma anche di assoluta qualità. E’ il caso di Terre di Maremma dove si trovano i sapori tipici della Maremma toscana: l’ottima carne alla griglia, garantita al 100% maremmana, lo stinco alla buttera e la costata maremmana, il tutto accompagnato dalle birre artigianali, oppure dello stand “Quelli della pompa” da oltre vent’anni in Fiera con un prodotto tradizionale: la birra, di ottima qualità ricercata e rigorosamente spinata con pompa a mano, da cui il nome dello stand, riconoscibile e individuabile anche per i due boccali di birra giganti gonfiabili che hanno dato un’identità allo stand e sono diventate un punto di riferimento per molti.

E poi ci sono Bob e Skizzo con il Mojto del Soco che propone da 9 anni i migliori cocktail sudamericani, serviti e realizzati da personale sudamericano e che quest’anno, proprio insieme a Quelli della Pompa, si allarga con un’altra area: “Speedy gallo”, dove protagonista sarà il galletto veneto alla griglia con patatine e una buona birra, che si potrà gustare sulle panche e i tavoli per circa un centinaio di persone oppure a “domicilio”, presso il proprio banco per chi è espositore in Fiera. Ma ci sarà anche un’area lounge e relax, per sorseggiare i cocktail, un’area che raddoppierà dopo la cena, allargandosi anche nella zona dove si mangia.

Altro stand di riferimento è Cerbeer, l’agribirrificio di Cornedo che propone in Fiera le sue birre artigianali e che porta nel nome il legame con il territorio, Cer da Cereda la frazione di residenza di tutti i soci, e naturalmente la parola inglese beer che tutti conoscono.

Ma nell’Area Oro e nelle vicinanze sono moltissimi gli stand con proposte di ogni tipo: panini, hamburgher, cocktail, birre, ma anche lo stand dei fasolari, i molluschi tipici di Chioggia, molto gustosi e dal sapore invitante, e tanto altro ancora.

Si perché gli stand dell’Area Oro possono accontentare tutti i gusti!