Piazza dei Sapori

Un’area che negli anni si è fatta un nome ed è sempre molto apprezzata è la Piazza dei Sapori, uno spazio dove gustare tante prelibatezze, italiane e straniere, in un’atmosfera appartata e più tranquilla, rispetto ad altre zone della Fiera.

Si trovano, uno vicino all’altro, stand con alcuni must dell’enogastronomia veneta e italiana e le specialità messicane de Il Covo del Ribelle, che con i suoi ombrelloni in paglia, i tavolini alti, i piatti messicani come le tortillas, i tacos, le fajitas, i cocktail e il banco degli shottini a base di tequila, è diventato un appuntamento fisso per centinaia di visitatori del Soco.

Per gustare invece le specialità venete non può mancare una sosta all’Enoteca La Caneveta, dove il risotto all’amarone, che abbina il prezioso vino veronese al riso, è il vero protagonista insieme alle seppie in umido e alla trippa. E da Cucine Vagabonde, con la location di una tipica trattoria veneta dove la pasta e i dolci sono fatti in casa, i sughi sono quelli della tradizione, la carne alla griglia è un punto forte e le specialità sono legate fortemente al territorio come il classico baccalà alla vicentina e il musso con la polenta, il tutto annaffiato dai vini tipici delle nostre zone.

Per i sapori del Sud tappa Al Piper che propone un piatto della tradizione salentina e tarantina come la puccia farcita, insieme alla pizza e al panzerotto fritto e alle olive ascolane.

Novità dell’edizione 2018 la presenza del birrificio Corti Veneziane, che quest’anno preparerà la Birra del Soco, e che in Piazza dei Sapori sarà presente con un food truck con otto spine di birra per far conoscere l’ampia proposta di birre intitolare ad altrettante canzoni della tradizione popolare veneziana. Birre artigianali che basano le proprie caratteristiche proprio sulle antiche ricette e su materie prime di grande qualità e a chilometro zero.